DON RENZO CORTESE

DON RENZO

 

 

Nasce a BEVILACQUA (VR) l’ 11 Marzo 1932.

Nel 1939 la famiglia si trasferisce a Melara ( La Spezia ): il padre lavora alla costruzione dell’OTO MELARA.

Viene ordinato sacerdote il 03 Luglio 1955.

Appena ordinato diviene curato nella parrocchia di Pegazzano e poi di Cristo Re.

1963 Viaggio nel Vajont in seguito all’inondazione dovuta al crollo della diga.

Nel 1963-64 incontra Raul Follerau e Abbè Pierre dai quali rimane profondamente condizionato. Da qui la vocazione all’impegno missionario.

Dal 1965 al 1975 riveste vari incarichi in Curia tra i quali: segretario A.C., direttore ufficio catechistico, segretario vescovo Stella, direttore Caritas diocesana. In questi anni coinvolge gli studenti dell’Istituto Magistrale di La Spezia nel quale insegna religione nella raccolta degli indumenti per i bisognosi. Nel primo giorno di raccolta diocesana riesce, insieme ai suoi collaboratori e ai ragazzi, a riempire diciassette vagoni ferroviari destinati ai poveri. Sempre in questo periodo, si occupa delle parrocchie di Suvero, Veppo, Madrignano e Zignago.

 

Nel 1976 viene nominato parroco della chiesa di Nostra Signora delle Grazie.

1976 Viaggio in Friuli per soccorrere i terremotati.

1980 Viaggio in Irpinia dove rimane per una settimana ad aiutare i terremotati.

1983 Iniziano i viaggi nella attuale ex Jugoslavia : Mostar, Split, Sarajevo, Rjieka..

1990-1994 Durante la guerra si reca a Mostar ( Bosnia )e nelle altre città almeno 2 volte l’anno portando camion di alimenti e indumenti destinati alla Caritas e alle altre associazioni umanitarie.

Nel 1993 viene nominato parroco  della chiesa di San Francesco d’Assisi in La Spezia.

1994 Viaggio a Kigali, Rwanda, presso la missione di padre Albert Masumbuko.

1997 Diviene parroco della chiesa di San Francesco d’Assisi in Sarzana.

1997 Viaggio a Foligno per portare aiuti in denaro e in alimenti ai terremotati.

1998 Viaggio a Mostar: i viaggi nella ex Jugoslavia proseguono a ritmo di uno all’anno.

1998 Viaggio a Lecce presso l’Istituto Regina Pacis di S. Foca che accoglie i profughi dell’Albania. I viaggi si susseguono fino al 2000. Vengono portati camion di indumenti, alimenti, e soldi.

2000 Viaggio a Mostar e in Kosovo.

2000 Iniziano i viaggi per portare indumenti presso il gruppo 29 maggio prima di Sanremo poi di Ghedi (BS), che si interessa di sostenere alcune cittadine della Romania, in particolar modo alcuni istituti di bambini handicappati abbandonati. L’impegno per la Romania continua attualmente con l’invio mensile di un camion di indumenti e di contributi in denaro: nel 2003 è stato possibile acquistare una casa con del terreno per avviare una fattoria che possa sostenere decine di persone.

2000 Il parroco lancia l’iniziativa delle adozioni a distanza presso la missione di padre Renato Saudelli in Etiopia: oggi la parrocchia, grazie al sostegno delle famiglie, conta 90 adozioni.

2002 Viaggio a San Giuliano di Puglia presso i terremotati del Molise: i viaggi si susseguono fino al 2003.

2017 Gennaio Don Renzo a 85 anni lascia la parrocchia, seguirà a lui dopo alcuni mesi Don Franco Pagano.

Aiuti di Don Renzo, invia denaro, indumenti, alimenti in varie parti del mondo. I fronti verso i quali il parroco opera sono:

Ex Jugoslavia (Mostar, Split). Ultimo viaggio compiuto: gennaio 2004.

Adozioni a distanza con padre Renato Saudelli.

Aiuti bimestrali al Rwanda a padre Albert Masumbuko (invio denaro)

Aiuti umanitari e monetari in Romania presso le città di Solca, Falticeni, Poterla, Siret (grazie alla collaborazione del gruppo 29 maggio).

Aiuti in denaro a Suor Stefania Bassan presso la missione di Wau in Sudan (grazie al contributo delle famiglie è stato possibile costruire un pozzo per l’acqua)

Aiuti in denaro al vescovo della Diocesi di Same – Tanzania –

Aiuti umanitari alla missione di Gambella – Etiopia – presso don Beppino Larcher

Aiuti al Brasile presso la missione di don Bruno Baldacci

Aiuti all’organizzazione Mato Grosso, che opera in sud America

Aiuti in denaro al vescovo di Burbanza – Burundi –

Aiuti in denaro alla missione di suor Bertilla in India

Sostegno mensile alle suore Clarisse di Sarzana

Aiuto alle suore della Carità che operano in Brasile

Aiuto quotidiano ai poveri e bisognosi della città di Sarzana che, a decine, ogni giorno, bussano alla porta della chiesa.
Un Rigraziamento particolare a Sara Viola per le notizie raccolte.

 

Grazie Don Renzo da tutta la Parrocchia!

SEGUICI SU